Archive from novembre, 2012
Nov 26, 2012 - CINEMA & TV    No Comments

ONCE UPON A TIME: LA MAGIA E’ TORNATA

  

 

Once upon a time cioè C’era una volta: con questo titolo si potrebbe pensare di trovarsi davanti ad un cartone animato dato che tutte le favole iniziano così ma questa volta i personaggi sono in carne ed ossa. È una serie televisiva statunitense liberamente ispirata alle favole ma impostata al giorno d’oggi sbarcata in Italia, dopo l’uscita americana.

A Storybrooke, cittadina del Maine, vivono delle persone che in realtà sono personaggi delle favole e sembrano non ricordare la loro vera identità. Solo Henry, un ragazzino di dieci anni e figlio adottivo del sindaco, conosce la verità e cerca continuamente di risvegliare i ricordi degli abitanti. Per riuscire nel suo intento va a Boston a cercare Emma Swan, sua madre naturale, convincendola a riportarlo a Storybrooke e a rimanervi. Henry è sicuro che lei sia l’unica persona che possa spezzare il sortilegio che ben ventotto anni prima ha fatto la Regina Cattiva (che è anche il Sindaco della cittadina) facendo precipitare tutti i personaggi delle fiabe nel mondo reale, togliendo la possibilità di far vivere loro il lieto fine. Emma accetta di rimanere a Storybrooke perché intuisce che tra Henry e la madre adottiva, Regina, non esiste il rapporto affettivo che sperava nascesse dandolo in adozione. Regina, col terrore di perdere la custodia del bambino, ostacolerà la permanenza di Emma e cercherà in tutti i modi di allontanarla.

Il principale ingrediente e il punto di forza di questa serie è sicuramente l’originalità che ha portato al successo la prima serie di questo serial principalmente negli Stati Uniti. In Italia a parte il raggiungimento di un buon ascolto su Sky, non ha sortito lo stesso effetto su Rai 2 dato che la rete ha preferito spostarlo su Rai 4.

Nato dagli stessi ideatori di Lost, ‘Once Upon a Time’, mescola sapientemente realtà e mondo delle fiabe facendo spesso riferimento ai film d’animazione della Disney da cui riprendono i nomi, i personaggi e i luoghi dove sono ambientate le favole.

Con questo telefilm c’è come un ritorno alle origini, un’atmosfera e una narrazione familiare, da fiaba classica ma florida in questi ultimi anni. Il pubblico forse era un po’ stanco di trame a volte incomprensibili dove c’erano soluzioni ingarbugliate. Gli spettatori tornano a guardare lo schermo con altri occhi anche se le storie già si conoscono: si, sono già state usate tantissime volte ma non invecchiano mai. ‘Once upon a time’ ti fa tornare all’infanzia, a quando guardavi i cartoni della Disney e ci passavi i pomeriggi interi senza accorgertene.

Ovviamente alle classiche storie, gli autori hanno aggiunto qualcosa di nuovo come ad esempio la figlia di Biancaneve e del Principe azzurro che è l’eroina della storia e che tenterà di salvare gli abitanti di Storybrooke dal sortilegio.

Per molti potrebbe sembrare una storia ridicola, adatta solo ad un pubblico giovane, invece se uno, anche per curiosità, inizia a seguirla, poi te ne innamori. La storia viene spiegata passo passo; è un susseguirsi di scene prese dal mondo reale e flashback del mondo delle fiabe che sono legate tra di loro. Anche se la serie presenta diversi difetti, incuriosisce, emoziona, è coinvolgente fino ad arrivare a sorprendere. Pochi sono i colpi di scena come i misteri che ad ogni puntata vengono risolti.

Come ho detto precedentemente, dategli una chance se ancora non l’avete fatto. È una serie da valutare perché la perfezione non è di questo mondo; è semplice e funziona senza mai rasentare la stupidità ed infine coinvolge ed emoziona.

 

 

a cura di Tiziana Lungo

Redazione ELFA Promotions

Nov 23, 2012 - COMUNICATi STAMPA    No Comments

COMUNICATO STAMPA: The Wild Child

THE WILD CHILD - L'AVVENTURA METAL INIZIA

 

I TWC nascono nel 2004 e sono:

Cris: voice keyboards

Mark: lead and rhythm guitar

Paul: bass guitar

Matt: rithem guitar

I TWC cominciano a muovere i primi passi come cover- band di gruppi icone come Black Sabbath, Judas Priest, Ozzy Osbourne, e W.a.s.p. riscontrando, ad ogni evento live, grande successo. Il gruppo nel tempo decide di orientare il proprio interesse verso una strada più appagante: la creazione di brani inediti. Nascono cosi dopo un primo anno di gavetta, dalla mente di Cris, i primi otto pezzi dei TWC che andarono a formare il primo album la cui uscita fu nel 2007 intitolato “In The Next Life”. Durante la costruzione dell’album c’è un cambio di line up che converge sul batterista Andrea.

Visto l’apprezzamento da parte del pubblico dopo un lungo periodo di promozione live e concorsi vinti tra l’anno 2007 e 2008, il gruppo decide di riprovarci con un nuovo album che, a differenza del primo, fa emergere una maggiore maturità professionale ed una maggiore omogeneità tra i brani.

Il  gruppo decide che per questo nuovo album si deve adottare la formula “o tutto o niente” ed allora decide di registrare in uno studio professionale. Dopo un primo ostacolo sul cammino dei nostri impavidi TWC e un cambio di rotta, Cris e gli altridecidono di affidare il lavoro finora eseguito a Mauro il quale con professionalità e dedizione, trasforma le otto tracce inun lavoro eccellente. Di comune decisione fu deciso che il mastering dovesse essere affidato al Massive Art di Milano.

L’album “Wild Child” esce nella prima metà del 2012. Nella seconda metà del 2012 il gruppo si propone di potenziare la rete promozionale per far conoscere ad un pubblico più vasto il loro nuovo album ed entra così a Novembre 2012 a far parte del parco artisti di ELFA Promotions. Attualmente hanno recensito l’album alcune testate e magazine di rilievo del settore musicale hard rock e metal tra cui:

http://www.laprovinciadisondrio.it/stories/Cultura%20e%20Spettacoli/629788/ http://www.elfapromotions.com/news/the-wild-child-il-metal-che-scende-dai-monti-100912111134.php

http://www.rockrebelmagazine.com/2012/10/15/recensione-the-wild-child-the-wild-child/

http://www.italiadimetallo.it/recensioni/8786/the-wild-child/the-wild-child

Prossimamente vedremo i TWC impegnati in tanti contesti diversi che di volta in volta vi verranno svelati. Uno degli appuntamenti più prossimi è l’intervista del 26 novembre dalle 21,00 alle 22,30 in “Noisy Hours” che li vedrà ospiti di Rete 104. L’intervista sarà ascoltabile dallo streaming su http://www.rete104.it e in fm che copre le seguenti frequenze:


COMO E PROVINCIA
(92.900)
LUGANO ECANTON TICINO
(95.300)

SONDRIO ELIMITROFI
(96.700)
BERGAMO
(97.550)
BRIANZA EST
(97.600)
LECCO EBRIANZA
(98.400)
VALCHIAVENNAE MADESIMO
(98.800)
VALTELLINA
(98.800)
ALTA VALSASSINAE LAGO
(99.500)
BERGAMASCA
(100.600)
CREMA ELIMITROFI
(101.500)
ALTOPIANOVALSASSINA
(104.100)
ALTO LAGO
(104.700)
LAGO SPONDALECCO
(108.000)

 

CONTATTI:

I TWC li potrete trovare su:

MYSPACE THE WILD CHILD BAND:http://www.myspace.com/thewildchildband

OFFICIAL PAGE FB:http://www.facebook.com/pages/The-Wild-Child/46702569485

 

Ufficio Stampa e promozione ELFA Promotions

www.elfapromotions.com

Nov 21, 2012 - EVENTI    No Comments

CONTINUANO LE SELEZIONI WE ARE THE FESTIVAL 2012

 

21 Novembre a Locanda Blues … continua l’appuntamento settimanale del Mercoledi’ sera con la musica dal vivo al We A.R.E. The Festival per una serata interamente dedicata alle cover.
Rendiamo noto a quanti ancora non lo sapessero che il protagonista alle serate del We A.R.E. The Festival è anche il pubblico che può votare per la propria band preferita della serata e aiutarla così ad aggiudicarsi i premi del contest.

INGRESSO GRATUITO / INIZIO CONCERTI ORE 22 APERTI ANCHE PER CENA (DALLE 20:45 PARTITA ANDERLECHT – MILAN)

suoneranno

BLUE-ROCKERS & THE PRINCESS (cover-blues, blues-rock, soul)
www.facebook.com/pages/Blue-rockers-the-Princess/113182285491542

ENEIDE – LITFIBA TRIBUTE BAND (cover-tributo litfiba)
http://it-it.facebook.com/Eneide.Litfiba
http://www.myspace.com/eneidetributeband
http://www.youtube.com/user/sognoribelle
http://www.reverbnation.com/eneidelitfibatributeband

GOIN’ CRAZY (cover-david lee roth tribute)
www.facebook.com/pages/GOIN-CRAZY-David-Lee-Roth-tribute/153327564748724
http://www.youtube.com/user/goincrazytribute
http://www.myspace.com/goincrazydlr

HOSTARIA BLUES (cover-eric clapton)
http://www.facebook.com/hostaria.blues?sk=info

———————————————————

LOCANDA BLUES
Live Music Restaurant Pub / Sala biliardi, biliardini e freccette / Tutte le partite di calcio

Indirizzo: Via Cassia, 1284
Ampio parcheggio gratuito
aperto per cena

info-line e prenotazioni: Tel. 06/30310097 – 339/1884676
email: info@arteromaeventi.com – luca.locandablues@libero.it
web: http://www.locandablues.com/

Nov 16, 2012 - BLOG LIFE    No Comments

INDIANO DI 96 ANNI DIVENTA PADRE

 

INEW DELHI – Ramajit Raghav, un arzillo contadino dello Stato indiano di Haryana, ha annunciato di avere battuto il primato che lui stesso deteneva diventando il padre più anziano del mondo a 96 anni. Lo scrive oggi il quotidiano The Times of India.

L’uomo, che abita nel villaggio di Kharlhoda, aveva attirato l’attenzione delle cronache alla fine del 2010 quando aveva rivelato di aver avuto il suo primo figlio maschio in novembre dalla moglie, Shakuntala Devi.

L’impresa aveva sottratto il record ad un altro indiano, Nanu Ram Jogi, che nel 2007 a 90 anni ha avuto in Rajasthan il suo 22/o figlio.

Ora la signora Devi, che ha 52 anni, ha partorito il 5 ottobre in un ospedale di Sonipat (a 40 chilometri da New Delhi) un secondo maschietto che i medici hanno definito “sano e robusto” e che ora vive nella casa dei genitori con il fratellino Vikramjeet di due anni.

Nov 14, 2012 - EVENTI    No Comments

Euro Bass Day 2012.

 

Nei giorni 3 e 4 novembre, a Verona, si è svolto l’Euro Bass Day 2012.

Come si può intuire, il basso è stato il protagonista assoluto dell’evento.

Ho preso parte alla seconda giornata, aggirandomi tra i vari stand di strumenti elencati qui di seguito: Gibson, LAKland basses, Roland, Yamaha, Focusrite, Helios, Laurus, Simplebass, Liuteria3G e Nardelli.

Validissimi dimostratori ed ospiti hanno saputo intrattenere il pubblico, intervallando piccole esibizioni a vere e proprie lezioni per imparare a suonare il basso.

I vari performer s’alternavano sia sul palco centrale nell’area stand, sia nella sala Auditorium Concerti, dedicata a live di band ed artisti qualificati, riconosciuti anche a livello internazionale.

Lo stesso Nekha calcato il palco dell’Auditorium assieme a The Quartet Experience.

Oltre ad aver dato conferma della sua bravura e professionalità che lo classificano tra i migliori bassisti italiani, ha dimostrato una grande semplicità ed umiltà.

Infatti a metà pomeriggio, eccolo sbucare tra la folla mentre applaudiva i bassisti degli stand, impegnati in un’improvvisazione collettiva.
Un “giro d’ispezione” degli strumenti e poi è stato subito pronto a regalare sorrisi, foto ed autografi ai supporters.

Il bello dell’arte è che è multiforme, esprimibile ed interpretabile in infinite sfaccettature.

Non ho scritto tale pensiero a caso: una sala è stata interamente dedicata alla favolosa galleria d’arte di Stephanie Ghizzoni, colei che un quadro lo fa parlare.

L’evento è terminato con una jam session da parte di tutte le special guest della giornata, presso il music club “Le cantine dell’Arena”.

Un articolo è troppo riduttivo per descrivere l’elevata portata artistica dell’Euro Bass Day.

Per fortuna esistono ancora occasioni come questa che permettono di dare a musica ed arte lo spazio che meritano.

 

A cura di Alice Sbroggiò

Nov 1, 2012 - MUSICA    No Comments

SINGOLO, VIDEO E TOUR PER BIAGIO ANTONACCI

 

Biagio Antonacci , artista dal percorso artistico lungo e dal successo sudato. Dopo un inizio carriera un pò deludente, si dà parecchio da fare come autore per artisti come Stadio, Syria, Mietta e Mia Martini.

Nel 1992 propone il singolo, e relativo album, Liberatemi con cui gira l’Italia partecipando al Festivalbar e con cui ottiene finalmente un successo lusinghiero. Il cd Liberatemi, prodotto da Mauro Malavasi, vende 150.000 copie e sancisce l’importanza di Biagio Antonacci nel panorama musicale italiano. Nonostante gli impegni riesce a dedicare del tempo all’altra sua passione, il calcio, e diventa titolare della nazionale cantanti.

In una di queste occasioni conosce don Pierino Gelmini e collabora al suo progetto per il recupero di giovani emarginati con diverse iniziative.

Un cantautore di successo a tutt’oggi e impegnato a livello sociale. Potremmo voler qualcosa di più?

Ovvio!!! Parliamo dell’ultimo singolo 2012.

La canzone è in rotazione già da qualche tempo, ma di recente è stato rilasciato il video ufficiale di Insieme finire, ultimo singolo estratto da Sapessi dire no.
Con questo brano Biagio Antonacci mescola rock e poetica, inserendo un’anima solida all’interno di una canzone morbida quasi vuol esser l’arte di un menestrello.

Il video è un solenne bianco e nero in cui il nostro Biagio calpesta territori poco avvezzi al pedone come lo stadio di San Siro, il centro del campo del Forum di Assago, autostrade e terminal aeroportuali. Spicca in tutto ciò lo sfoggiare qua e là di dischi vinile che hanno segnato il cantautorato italiano da parte di Biagio Antonacci.
Quindi un omaggio visuale ai propri riferimenti artistici ed uno testuale ai propri fan, tipico del cantautore milanese.

 

Altro grande successo è l’attuale tour live che Biagio sta tenendo nei Palazzetti in tutta Italia, con molte date già avviate al sold out.

E a grande richiesta, ai già previsti 26 concerti si aggiungono 2 nuovi appuntamenti: a Conegliano Veneto (TV) allo Zoppas Arena il 25 novembre e a Napoli al Palapartenope il 12 dicembre.

Accompagnato da uno straordinario ensemble di sette musicisti e da alcuni artisti, ballerini, giocolieri e street performer, Biagio si esibisce non solo sul palco ma anche su una lunga passerella centrale, cantando in mezzo ed assieme agli spettatori, proponendo molti brani che hanno caratterizzato il suo percorso musicale, dagli esordi ad oggi, fino al suo ultimo album, Sapessi dire no – che conta singoli di grande successo come appunto Insieme Finire.

Per l’elenco date del TOUR basta andare sul sito ufficiale: http://www.biagioantonacci.it